A pochi giorni dalla Rolex Capri Sailing Week, l’evento registra un numero di iscrizioni record: circa cento imbarcazioni al via e oltre mille velisti coinvolti. La manifestazione, patrocinata da Rolex si svolgerà dall’11 al 19 maggio tra Napoli e Capri. Stephan Muller, direttore generale della Rolex, ha annunciato che da quest’anno la regata della Tre Golfi e le regate capresi entrano ufficialmente a far parte del portfolio delle grandi regate mondiali Rolex.

Capri capitale della vela

Ad aprire la settimana velica sarà proprio la storica Regata dei Tre Golfi, giunta alla 64a edizione e valida per il Campionato Italiano Offshore 2018, da quest’anno inserita all’interno del circuito IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge 2017-2018. La regata partirà alla mezzanotte di venerdì 11 maggio da Castel dell’Ovo: dalla rada di Santa Lucia illuminata dalle fotoelettriche, le barche percorreranno circa 150 miglia, attraversando il golfo di Napoli per proseguire in quello di Gaeta e, dopo aver effettuato il periplo dell’isola di Ponza, doppieranno l’arcipelago dei Li Galli nel golfo di Salerno, prima di tagliare il traguardo a Capri tra sabato 12 e domenica 13 maggio.

A Capri regatanti da tutto il mondo

La settimana proseguirà a Capri con regate su boe valide per il Campionato Nazionale del Tirreno, le regate costiere e sulle boe del Maxi Capri Trophy e della Mylius Cup.
La Rolex Capri Sailing Week 2018 in questa edizione si arricchisce della spettacolare partecipazione dei Maxi Yachts, rafforzata dalla presenza dei Mylius che hanno scelto questo evento per il secondo anno consecutivo per disputare il proprio campionato di classe. Sull’isola di Tiberio i regatanti saranno ospiti dello Yacht Club Capri nel Villaggio Regate allestito per l’occasione al Porto Turistico. Inoltre, da quest’anno, le regate potranno essere seguite da chiunque persino dal proprio smartphone grazie a “Yellow Brick” uno tra i migliori servizi al mondo di tracking satellitare per conoscere in tempo reale la posizione sul percorso delle imbarcazioni in gara.